Homepage

Benvenuto Ospite nel portale di AnticaSannicola !  Sei il visitatore N.

Le foto

Storia e tradizioni

NOTE STORICHE

Storia di Sannicola

      Antiche contrade abitate

      I confini

      S. Maria delle Grazie

Chiesanuova

San Simone

L'antico Rodogallo

I basiliani di Gallipoli

      S.Mauro

      San Salvatore

I Crocefissi

I casini

L'agricoltura

Le masserie

IL PRESENTE

Un giro per il paese

Le spiagge

      Lido Conchiglie

      P. Bianca-Rivabella

      Foto...di mare

Le campagne

Foto-puzzles 1 2

NOTE DI STORIA SALENTINA

I MESSAPI

      La storia 1 2

     La lingua

      La civiltà

      Alezio messapica

I monaci basiliani

Le masserie

LA TRADIZIONE

Unità di misura

Antichi recipienti

  Ringraziamento

  Avviso ai naviganti

Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Non sei ancora registrato?
Allora registrati subito per poter utilizzare tutte le risorse di AnticaSannicola.it!

Le campagne di Sannicola

Le campagne

 

 

La parte migliore del territorio di Sannicola è probabilmente rappresentata dalle sue campagne.

La parte dominata dalla serra, piuttosto brulla ed arida, consente di godere, dalle colline odorose di timo, come le chiamava Giuseppe Castiglione, uno scrittore locale dell'Ottocento, di un bellissimo panorama*** sulla campagna circostante. L'occhio dell'osservatore spazia per chilometri sulle distese di olivi che sovrastano, col loro verde caratteristico, le altre colture; verso l'orizzonte appare, in direzione ovest-sudovest, l'azzurro intenso del mare di Gallipoli. Punti privilegiati per ammirare questo panorama sono, in particolare, la serra di San Mauro, la località "Sergente" a Chiesanuova ed il parco delle Scuole Medie a Sannicola. Le campagne sono però ricche di scoperte anche viste da vicino, magari a bordo di una mountain-bike.

zona Cimino



Nel territorio esistono decine di vie rurali, alcune delle quali antichissime, lastricate con basoli profondamente consumati dalle ruote dei carri dei secoli scorsi. Alcune di esse sono state recentemente asfaltate, come quella qui raffigurata.










Lungo questi itinerari si possono facilmente scoprire oliveti vecchi di molti secoli fa, coi loro tronchi maestosi e contorti, veri e propri monumenti naturali che hanno ispirato tanti pittori locali, ed ancora






zona Cimino






molti furnieddhi, concentrati nelle zone caratterizzate da rocce affioranti,








 


Villa Scarciglia


antiche abitazioni in stato di abbandono, da quelle che ricordano antichi fasti, a quelle che furono semplicemente povere dimore per i braccianti di una volta

 

 

 


masseria Capasa






le masserie con gli antichi curti, o quello che ne rimane,







 







antiche edicole votive, dedicate in particolare alla Madonna,








 






vecchie cisterne destinate per lunghi secoli a raccogliere la preziosissima acqua piovana.



 










Nella zona pianeggiante e fertilissima si incontreranno facilmente anche estesi vigneti, in quanto l'agro di Sannicola è, da sempre, una zona particolarmente vocata per questa antichissima coltura, tant'è che qui fruttifica il vitigno da cui si ricava il vino DOC "Alezio", che dà un vino generoso.



 

 





Sono presenti anche coltivazioni di grano duro e di ortaggi, una coltura, quest'ultima, piuttosto recente, resa possibile solo grazie alla presenza di molti pozzi artesiani che attingono alla falda profonda per ovviare all'assoluta mancanza di corsi d'acqua naturali o artificiali.





 

Il forestiero che si reca per la prima volta nel Salento rimane stupito, oltre che dalla sostanziale piattezza del territorio, anche dal caratteristico colore rossastro della terra. Così è anche per l'agro di Sannicola, pure se una certa parte di esso è caratterizzata dalla presenza di terreni, assai argillosi, che hanno appunto il colore caratteristico della creta cruda. Il clima mite e l'ospitalità naturale dei salentini hanno spinto alcune persone a trasferirsi qui dal nord Italia o addirittura dall'estero; il fenomeno, più che in paese, è relativamente frequente nelle antiche ville di campagna, opportunamente ristrutturate oppure costruite ex novo.

L'agriturismo a Sannicola è ancora embrionale, ma è certamente destinato a crescere in breve tempo, anche perchè le nostre campagne -oltre alla presenza di antiche strutture, restaurate o da restaurare-, hanno altri punti di forza: una civiltà contadina antichissima, un'altrettanto antica e gustosissima arte culinaria, il mare trasparente di Gallipoli a 5 km., un senso dell'ospitalità che si perde nella notte dei tempi, interessanti percorsi culturali (storici, artistici, paesaggistici) a breve e medio raggio.

 

 

 

 

Così come Gallipoli in estate offre al turista una vita mondana ed intensissima, le campagne di Sannicola possono offrire un'occasione di ristoro alternativo, lontano dal caos e dai rumori della città. Una vacanza non solo per chi cerca un riposo presocchè assoluto, arricchito con la conoscenza vera della terra in cui è ospite, ma anche per chi voglia gustare il piacere del mare, del passeggio serale a Gallipoli o della discoteca.
Da non trascurare neppure il periodo primaverile, con l'inimitabile spettacolo della natura che si risveglia ai primi tepori, o autunnale, quando ancora le giornate sono calde e donano la visione di tramonti infuocati.


     

 

Altre foto: ***

Sannicola (maggio)
Ulivo secolare
Vigneti (zona Cuti)
Vecchio focolare

*** per la visione di queste foto con risoluzione 800x600, si consiglia la visualizzazione a schermo intero premendo il tasto F11. 

LuigiBidetti©2001. Tutti i diritti riservati.

Designed By francesco pasca


AnticaSannicola è una personalizzazione di Luigi Bidetti realizzata con il gruppo di lavoro singlossia by Francesco Pasca
Le immagini ed i testi degli articoli sono di proprietà del webmaster, il resto dei legittimi autori che se neassumono la relativa responsabilità. © 2000-2005

Powered by MD-Pro